Prologo Libro gratuito LA TELA DI MAYA - Libro Thriller, romanzo thriller, racconto mystery, libro gratuito cospirazione, illuminati, controllo mentale, cyborg, pandemia

Vai ai contenuti

Menu principale:



Prologo




La strega braccava il bambino e rideva.
Incombeva, leggiadra e terribile, nei passi la grazia del cervo, nel ghigno la ferocia del lupo.  Fluttuando come una dama al gran ballo, colmava il bosco di sibili e strida. Al suo cospetto, i ruscelli inaridivano e le felci stillavano brina rossastra, lame intinte nel sangue. Al tocco dei suoi calzari, le bacche e i cespugli avvizzivano e il suolo, sfiorato dal cupo mantello, si velava di cenere.

Il bimbo fu trafitto da una voce.  
“Buonasera, fiorellino” gracchiò  un cratere di quercia.
Due mani, con dita di ferro, gli artigliarono il polso.

La strega prese il fanciullo tra le braccia, lo sollevò verso il cielo e pronunciò le invocazioni del rito. Poi lo adagiò a terra e si inginocchiò su di lui, tappandogli la bocca. Con il palmo teso, a punteruolo, ne squarciò la fronte. Estrasse dalla cappa un minuto amuleto di diaspro fatto a pentacolo e glielò incistò fra le tempie. Cucì la ferita, la cosparse di unguento, recitò una preghiera inversa e, infine, cantilenò la maledizione.
“Dormi, dormi, bel bambino che, ormai, il buio è qui vicino. Domani sereno ti sveglierai e il mio schiavo… per sempre… sarai”.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu